Pubblicato da: hattiva | 02/07/2012

I nostri cavalieri

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il 29 giugno alle ore 20,00 mi raccomando tutti al teatro L. Bon a vedere uno spettacolo che ha come protagonisti i nostri colleghi di Hattiva… I nostri amici dell’Hattiva, oltre che altri amanti del teatro e quindi della recitazione. L’anno scorso anche io ho recitato e quindi so cosa si prova nella settimana di preparazione della “prima” e so anche come si vivono gli ultimi attimi prima dell’apertura del sipario e dell’accensione delle luci e della musica… Panico…!
Quest’anno c’erano delle novità molto importanti ed incisive per la buona riuscita dello spettacolo. Oltre alle due registe, c’era una troupe che filmava, registrava e proiettava su uno schermo di cartone bianco a forma triangolare dei video registrati precedentemente che sono stati molto importanti e significativi per lo svolgimento e la comprensione della storia.
Ogni protagonista impersonava un cavaliere e, come tutti i cavalieri che si rispettano, aveva la “sua” armatura che lo proteggeva e gli dava una particolare identità. Armatura che poi, al termine, e’ stata tolta per lasciare emergere la propria personalità e trovare finalmente il contatto con “l’altro”.
Quello che ho vissuto durante tutto lo svolgimento dello spettacolo e’ stata un’emozione molto intensa che mi hai portato a versare lacrime ad applaudire ogni volta che terminava una scena ed i protagonisti uscivano lasciando spazio alla scena seguente. Ci sarebbe tanto da dire ma, secondo me, la cosa più importante ed evidente, per chi conosce ogni singolo attore e’ il fatto che ognuno di loro, e’ stato in grado di esprimere se stesso realmente utilizzando i mezzi a disposizione ed ha potuto essere un vero protagonista all’interno di una storia creata su misura per tutti loro.
Patty

La mia pelle. Ancora non riesco a capire se finisco sulla pelle o se sulla pelle comincio.
Mi contiene, la mia pelle, mi protegge, ma appena qualcosa la tocca io sono lì sulla pelle a sentire.
Io sono dentro. Chi bacia la mia pelle bacia me.
Io sono fuori. Se la mia pelle si ferisce io sono ferito.
Io sono dentro. Sono quello che non si vede.
Io sono fuori, sulla mia pelle vado incontro al mondo.
Nella mia pelle incontro te. Nella tua pelle.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: